ReBasilico sponsor giallo-blu

L’ASD ROMANA CALCIO è lieta ed orgogliosa di annunciare l’entrata nella famiglia giallo-blu del ristorante ReBasilico (via di Pietralata 135 – Roma) come sponsor per la stagione calcistica 2016/2017.

ReBasilico e Romana Calcio insieme per una nuova, grande avventura.

Pubblicato in News

“LA NOSTRA STORIA”

Dal comune intento dei suoi soci fondatori, Il pomeriggio del 29 maggio 2010, in Via Lorenzo il Magnifico 110, a Roma, nasce L’ASD Romana Calcio.

La proprietà sceglie di puntare su una storia dalle tinte giallo-blu e, nonostante i tempi molto stretti, vuole partecipare, da subito, al campionato provinciale di 3 categoria.

Una vecchia volpe del calcio dilettantistico romano, Luigino Di Maggio, viene nominato Presidente della società con l’obiettivo di apportare una fondamentale dose di esperienza in un contesto molto giovane e carico di entusiasmo.

Il primo allenatore a sedere sulla panchina della “Romana” è l’esordiente Valerio Zasso a cui viene affidata una rosa allestita in pochi giorni e composta da 25 atleti.

La neonata compagine giallo-blu viene inserita nel girone C ed il 15 ottobre 2010 debutta a Sant’Angelo Romano contro il Medullia. Domenico Angilletta, al 79’ minuto, realizza la prima rete ufficiale della storia giallo-blu nel vittorioso 0-1 finale.

La squadra, seguita da un caloroso pubblico, disputa un buon torneo chiuso in settima posizione; viene sfiorata la qualificazione ai play-off già nel primo anno di attività. Uno spogliatoio molto compatto, la voglia di stupire e qualche individualità di rilievo sono state le armi su cui la Romana Calcio ha costruito i propri risultati.

Dopo una stagione giocata al campo “Lanciani”, la Romana Calcio si vede costretta a cambiare casa ed il 2 agosto 2011 viene stipulato un accordo con lo Stadio dei Ferrovieri. C’è ancora Mister Zasso in panchina, affiancato da Giuliano Di Lorenzo nel ruolo di Team Manager. Sei volti nuovi approdano alla Romana Calcio ma il campionato, nonostante la squadra perda solo tre volte, termina con un grigio sesto posto. Resteranno tuttavia agli annali le splendide vittorie contro il Tufello (1-0 al Ferrovieri) e Futbol Montesacro (0-2 al Campo SPES).

La proprietà sente il bisogno di fare il definitivo salto di qualità e punta su un nuovo allenatore. Dalla Quercia, compagine di prima categoria, approda sulla panchina giallo-blu Mister Stefano Verticchio, tecnico dal curriculum di tutto rispetto nei campionati di prima, seconda e terza categoria.

La rosa viene ulteriormente rinforzata durante il mercato estivo con arrivi importanti, su tutti Sanrocchi e Coladonato, giocatori di grande esperienza su cui costruire la Romana 2012-2013. La partenza è difficile, la squadra fortemente rinnovata fa fatica a trovare una propria identità; Tufello e Castel Madama marciano forte fino a tracciare un solco in classifica troppo profondo per essere colmato dalla Romana.

La squadra con il passare del tempo, complice anche l’arrivo del duo Agostinelli-Moccero nel mercato di riparazione, trova la propria quadratura; al “Ferrovieri” i giallo-blu vincono spesso in goleada con prestazioni di ottimo livello ed il verdetto finale dice terzo posto in classifica con conseguente accesso alla “Coppa Provincia di Roma”.

Gli ottavi di finale mettono contro Romana Calcio e Real Tor Tre Teste. Nella gara di andata, i giallo-blu giocano un’ora da squadra di categoria nettamente superiore ed al termine dei novanta minuti sbancano il campo “Giardinetti” con il risultato di 0-1 (Monachetti). Il return match rimane in equilibrio solo nei primi quarantacinque minuti, prima che i ragazzi del Presidente Di Maggio dilaghino nel 5-1 finale.

I quarti di finale si giocano invece in gara unica; Romana Calcio contro Stagni di Ostia sul sintetico del Real Centocelle. Partita drammatica, i novanta minuti regolamentari si concludono sul 3-3 (Arcieri, Bunkheila, Agostinelli) in una continua altalena di emozioni.

Si va cosi ai calci di rigore. Nella lotteria più crudele, nessuno sbaglia da una parte e dall’altra (reti di Agostinelli, Bunkheila, Volponi e Beffa) ma a condannare la Romana è il decimo penalty, fallito da Antonio Froio. Stagni di Ostia 8 – Romana Calcio 7.

Nella settimana successiva all’eliminazione, la dirigenza decide di non continuare l’avventura con Mister Vertricchio ed affida, in pieno stile Milan, la panchina ad Andrea Coladonato, fino a pochi giorni prima faro del centrocampo giallo-blu e  fresco di ritiro dai campi di gioco.

La stagione 2013/2014 non si preannuncia facile: la “nuova” Romana parte a settembre con ben tredici giocatori in meno rispetto all’annata precedente e il misero punto raccolto nei primi 180 minuti (pari col Gerano e sconfitta al “Nicolino Usai” contro l’Hermes) fotografa le difficoltà incontrate dal gruppo giallo-blu.

Il terzo turno di campionato con la Romana impegnata sul campo della capolista Atletico San Lorenzo (davanti ad oltre 300 spettatori) rappresenta la giornata della svolta. La squadra di mister Coladonato disputa una partita di grande spessore e si impone per 3 a 1 (2 Bunkheila, 1 Froio) al termine dei novanta minuti di gioco.

La squadra assume maggiore consapevolezza nei propri mezzi e, trascinata da un Bunkheila devastante, gioca un girone di andata da protagonista (vittorie a Ciciliano, Portonaccio e Collefiorito) riuscendo addirittura a raggiungere, se pur momentaneamente, il primo posto in classifica al quarantacinquesimo minuto dell’ultima gara del girone di andata sul campo del Virtus Ri.Va. (la gara terminerà poi 3 a 2 per i padroni di casa).

Il girone di ritorno inizia  con la Romana quarta in classifica ed ancora in corsa per il titolo e si riparte, dopo le feste Natalizie, con il netto 3 a 0  imposto all’Hermes degli “ex”.

Tuttavia le difficoltà sono dietro l’angolo e complice una serie sfortunata di infortuni che limitano le possibilità di scelta al tecnico, la Romana Calcio perde punti e va incontro anche a qualche brutta figura (Brictense, Portonaccio). Il girone viene vinto meritatamente dal Virtus Ri.Va. mentre i giallo-blu devono combattere fino all’ultimo minuto di campionato per arrivare quarti n classifica ed accedere alla Coppa Provincia di Roma (decisive le vittorie contro Vicus Variae, Cineto, Don Bosco ed il pareggio ottenuto in 8 contro il Collefiorito).

Il sorteggio di Coppa non è, almeno sulla carta, favorevole ai nostri colori con la Romana contrapposta all’Atletico Garbatella, squadra arrivata prima nel proprio girone e condannata a giocare la Coppa dallo spareggio valevole per il primo posto e perso contro il Cava Frattocchie. L’andata si gioca sul campo della Garbatella dove la Romana disputa una grande partita difensiva e costringe i padroni di casa allo 0 a 0 finale. Il ritorno va in scena tre giorni dopo al Ferrovieri, dove la musica cambia e raramente la Romana sbaglia la partita. Antonio Froio al minuto 92 di una gara combattutissima spedisce i giallo-blu ai quarti di finale, ribalta tutti i pronostici ed interrompe la corsa dell’Atletico Garbatella.

Eguagliato il risultato della Romana “stellare” 2012/2013 ma non è ancora finita: i quarti dicono Romana Calcio – ACDS Group con andata lontano dal “Ferrovieri”. La fatica ed il caldo si fanno sentire, la squadra non incanta e perde 2 a 1 (Froio), risultato che lascia aperta la porta della qualificazione. Nel return match la porta dei nostri avversari sembra stregata (legni colpiti da Bunkheila e Balzanetti) e quando tutto sembra finito, proprio sull’ultimo pallone dell’incontro, Luca Terraforte trova un pallonetto “maledetto” che si infila alle spalle del portiere. Il “DLF” esplode con tutti i giocatori sotto la tribuna a ribadire che “questa squadra non muore mai”.

Semifinale secca su campo neutro: Pro Marcellina contro Romana Calcio, sfida già vista nel girone. Stavolta ai giallo-blu non riesce l’ennesimo capolavoro ed in finale ci vanno i laziali vittoriosi meritatamente per 3 a 1 al termine di una partita dura e  condizionata da un caldo soffocante. Si interrompe una cavalcata incredibile, la stagione più bella della nostra storia dove un gruppo dato per finito ha dimostrato di avere ancora molto da dare.

La Dirigenza ed il tecnico Andrea Coladonato decidono di proseguire insieme anche per la stagione 2014/2015. La stagione comincia bene, la Romana vince e occupa stabilmente le primissime posizioni della classifica, le sensazioni sono buone ma qualcosa si sfascia. Le troppe assenze ad allenamenti e partite ed uno spogliatoio polveriera rappresentano ostacoli troppo ardui da superare per la truppa giallo-blu ed il campionato si chiude con un fallimentare sesto posto.

L’estate 2015 è a dir poco movimentata per la Romana Calcio. La prima grossa novità riguarda il campo di gioco: dopo 4 stagioni i giallo-blu dicono addio allo stadio “Ferrovieri” per provare l’avventura sul sintetico del “Riccardo Sacerdoti”.

Cambia anche la guida tecnica: inizialmente viene scelto come allenatore Daniele De Michele con l’intenzione di confermare gran parte della rosa ma a causa di alcuni strappi tra società – calciatori ed allenatore a metà luglio lasciano la società di Via Lorenzo il Magnifico il nuovo mister, l’accompagnatore Marco Priori e con loro ben sedici giocatori.

Con poco tempo a disposizione, senza un allenatore e con solo nove tesserati la Dirigenza della Romana Calcio è chiamata ad un vero e proprio miracolo per non sparire dopo cinque anni di attività, viene scelto cosi Marco Stomeo come nuovo Direttore Sportivo.

Chi ci conosce lo sa, diamo il meglio di noi soprattutto nei momenti di difficoltà e cosi succede anche questa volta. Si mormora di una Romana destinata a fallire ma Il 22 luglio viene presentato il nuovo mister Marco Sciarrini, già vicino ad allenare la Romana nel 2012, e cosi, grazie all’impegno di tutti, il raduno parte con a disposizione del tecnico più di venti atleti.

La Romana, inserita nel girone C, parte fortissimo ed il 4-3-3 proposto al “Sacerdoti” fa stropicciare gli occhi ai nostri sostenitori e cosi la squadra vola in vetta alla classifica dopo la vittoria di Formello prima delle vacanze di Natale.

Tuttavia i numerosi infortuni ed una squadra che va fortissimo (La Storta) frenano le ambizioni di poter vincere il campionato; la squadra infila una lunga serie di pareggi e nel finale di campionato la Romana deve andare addirittura a blindare la qualificazione alla Coppa Provincia di Roma.

Il finale di stagione torna ad essere positivo: la “banda Sciarrini” espugna Capena (0-2), vince sul campo dell’Old School (1-2) per legittimare il più che meritato secondo posto. Davvero una grande stagione se pensiamo da dove siamo partiti, a luglio avevamo a disposizione solo sette-otto giocatori e nulla di più.

I sorteggi di Coppa non sorridono ai nostri colori: sarà Real Vicovaro contro Romana Calcio. Di per se le squadre si equivalgono ma giocare a Vicovaro non è semplice visto il clima a dir poco caldo sia in campo che sulle tribune. L’andata si gioca fuori casa e nonostante una magia di Jacopo Gioia perdiamo male per 4 a 1 con due espulsi…la qualificazione appare compromessa. Nel return match assistiamo ai 45 minuti più belli mai giocati dai nostri ragazzi, dopo trentacinque minuti, trascinati da uno straripante Gatti, siamo sul 4 a 0, la “remuntada” diventa realtà. Tenere tale ritmo per 90 minuti non sarebbe stato umano, la Romana cala e gli ospiti a metà ripresa trovano il gol che porta la contesa ai calci di rigore.

La lotteria più crudele non ci sorride e, cosi come contro gli Stagni di Ostia, perdiamo nuovamente la sfida dagli undici metri (errori di Saulino e Beretta). C’è tanta delusione per il triste epilogo della stagione misto però alla consapevolezza di aver compiuto un’impresa davvero straordinaria.

Il  7 giugno 2016 la Romana annuncia la conferma di Mister Sciarrini sulla panchina giallo-blu….

nella foto Domenico Angilletta festeggia il primo gol segnato nella storia della Romana Calcio (Medullia – Romana Calcio 0-1)

Domenico Angilletta ha appena segnato il primo gol nella storia della Romana Calcio

Pubblicato in News

ROMANA – SCIARRINI ancora insieme

L’ASD ROMANA CALCIO comunica con soddisfazione di aver trovato l’accordo con Mister Marco Sciarrini per la stagione sportiva 2016/2017. Il tecnico guiderà i giallo-blu per il secondo anno consecutivo dopo l’ottimo lavoro svolto dallo scorso luglio ad oggi.

.

Pubblicato in News